Un cloud privato è sostanzialmente un sistema cloud costituito con server di proprietà di chi utilizza il servizio. Il cloud privato può essere poi collocato presso i locali di proprietà dell’azienda o presso un data center.

Solitamente, ciò che spinge un’azienda ad optare per questa soluzione, è la percezione di maggiore riservatezza dei dati essendo questi memorizzati all’interno della propria struttura organizzativa.

I vantaggi di questo tipo di cloud sono la scalabilità (è più semplice gestire hardware e software con questa tecnologia), il maggior rendimento della struttura IT, la maggiore privacy.

Gli svantaggi di questa tecnologia sono gli alti investimenti iniziali e la non eliminazione delle spese IT (personale, corrente, spazio ecc.).

Un’azienda che decide di gestire il data center all’interno dei propri spazi, deve affrontare tutte le problematiche dall’alimentazione elettrica e il condizionamento dei locali, per arrivare alla sicurezza, al controllo degli accessi e non ultimo al fatto di approntare una connettività all’altezza della situazione.

Elenchiamo alcuni punti che dovrebbero essere garantiti per la sicurezza del data center:
  • - accesso al data center controllato da videosorveglianza;
  • - accesso protetto ai dati sensibili per utenti intranet;
  • - controllo all’accesso con identificazione;
  • - connettività a banda larga affidabile.


Vedi: Cloud Pubblico - Cloud Ibrido